Login page

Android senza servizi Google

[Avvio di Android]
Avvio di Android

Quando si compra un cellulare Android in negozio, quasi sicuramente vi saranno preinstallati diversi servizi di Google. Ad alcuni potrà stupire l'idea di voler usare Android senza i servizi Google, in quanto è Google a produrre Android. Spesso quindi le risposte che si trovano sono quelle di usare un telefono senza Android, che la potenza di Android è nei servizi Google, e che senza di essi non si può fare nulla.

Innanzitutto è necessario fare chiarezza sul fatto che è vero che Google è a capo dello sviluppo di Android, ma è sbagliato pensare che Android sia una esclusiva di Google. Android, salvo alcune sue parti, è un progetto interamente libero, e questo a dato nascita a varie versioni, in particolare la CyanogenMod, la Miui e Replicant, create da diversi gruppi di programmatori che hanno preso e modificato i sorgenti.

CyanogenMod Device

I vari produttori di cellulari hanno degli accordi con Google, non tanto per installare Android, cosa che potrebbero comunque fare, quanto per includere i servizi, come ad esempio Gmail, Google Maps, oppure Google Play preinstallati, visto che la maggior parte dell'utenza non comprerebbe il cellulare se sapesse che non c'è installato il Market.

I programmi sopracitato sono rilasciati sotto una licenza diversa, in particolare sono software proprietario, e il programma Google Play richiede per forza l'uso di un account Google per il corretto funzionamento.
È doveroso notare che per usare Android come normale telefono (gestione chiamate, rubrica e sms) non richiede un account Google, come nemmeno l'uso della maggior parte di programmi, come ad esempio i giochi, i vari social network, il browser, il client di posta ed altri ancora, se non strettamente correlati a Google stessa (come ad esempio il programma Gmail, il quale ovviamente non funziona se non con un account di posta Gmail).

Fatte queste due premesse, per chi fosse in dubbio se possa dare senso decidere rimuovere i servizi Google, ecco i primi che mi vengono in mente:

  • Non si ha un account Gmail.
  • Non si vuole creare un account Gmail per non dare accesso a degli stranieri alla propria vita privata, quali numeri di telefono (personali o di lavoro), messaggi, password, e altri ancora.
  • Si vuole sfruttare l'offerta di un altro gestore di servizi perché si reputano migliori.
  • Per qualche motivo si è impossibilitati o non si vuole ad accettare il contratto di servizi, ad esempio Google ha il permesso di rimuovere le applicazioni installate sul proprio telefono (e quindi vedere quali sono installate/accedere al proprio telefono).

Giustamente ci si chiede non è più semplice prendere il telefono con su qualche altro sistema operativo. Purtroppo i sistemi Windows e iOS sono molto legati, rispettivamente, a Microsoft e Apple, in modo molto più restrittivo di Android.

Firefox OS, Tizen, iOS, Android, Windows Phone
Firefox OS, Tizen, iOS, Android, Windows Phone

Invece i telefoni con su Tizen, Firefox OS, WebOS o Ubuntu Touch, sono poco diffusi, non resenti in tutte le fasce di prezzo, e poco supportati dagli sviluppatori di Applicazioni. L'interesse per Firefox OS e Ubuntu Touch sta crescendo di molto, quindi la situazione in futuro potrebbe cambiare a favore del consumatore.

Alla fine quindi, abbiamo un telefono Android ma non vogliamo essere legati a Google. La soluzione più radicale, ma non applicabile su ogni telefono, è quella di usare una rom diversa da quella preinstallata. Tale operazione non è alla portata di tutti, ma ci sono operazioni che si possono fare senza correre nessun rischio.

La prima è quella di installare un market alternativo, ne esistono molti per Android, come ad esempio Amazon Appstore, Opera Market, Tim Store, Samsung Apps e altri ancora, ma tutti richiedono un account specifico, e quindi legano l'utente ad un fornitore di servizi particolare. Ovviamente l'uso di un market o un repository non è obbligatorio, ma visto che solitamente i programmi non controllano da soli se ci sono degli aggiornamenti (ed è meglio così), l'utente dovrebbe periodicamente sulle pagine dei vari produttori di programmi se è stato rilasciato o meno un aggiornamento.

F-Droid Logo
F-Droid Logo

Personalmente mi trovo molto bene con F-Droid, in quanto non richiede un account, non lavora in background se non esplicitamente richiesto, ed offre un elenco di applicazioni completamente libere, in quanto sono state ricompilate da chi mantiene F-Droid stessi.

Scelto un gestore di applicazioni differente a Google Play, rimane da trovare un programma per gestire la posta. Esistono programmi di posta per controllare l'email di un specifico account, come ad esempio il programma Gmail per controllare la posta di Gmail, ma vi sono anche i programmi di posta tradizionali, che ovviamente sono in grado di gestire la posta di qualsiasi account. Un client che funziona su qualsiasi dispositivo e che viene mantenuto in modo attivo, oltre ad essere ovviamente libero, è K9-Mail.

Per il servizio di Hangouts, chiamato prima Gtalk, basta ricordare che esistono ben da prima servizi di chat, inoltre programmi come ad esempio Xabber supportano tanti protocolli differenti, permettendo di usare quindi lo stesso programma con account diversi, in modo analogo al programma di posta elettronica.

Maps, insieme a Latitude, Local e il Navigatore, sono un programma per usufruire di Google Maps visualizzare la cartine e usare il telefono come navigatore, esistono molti programmi analoghi, come ad esempio OsmAnd, Androzic, Navit, RMaps.

I servizi invece difficili da sostituire sono tutti quelli di sincronizzazione. Tramite Google è infatti possibile sincronizzare la propria rubrica e calendario online, con altri gestori, come ad esempio Facebook, si può avere la rubrica aggiornata con i propri contatti. L'unico modo per effettuare una sincronizzazione dei propri dati (foto sul telefono, contatti, messaggi, calendario) richiedono l'uso di una connessione alla rete. Vi sono alcune soluzione che permettono di non dover chiedere nulla a nessun gestore, come ad esempio CalDAV Sync Adapter, aCal e LDAP Sync.

Se invece si vogliono passare, ad esempio, i dati dal telefono al computer senza avere a disposizione una rete, ma solamente il cavo, è necessario fare un po' di lavoro manuale. Per i contatti si può usare Import Contacts e Export Contacts dello stesso autore, non più necessario sulle nuove versioni di Android, ma in quelle vecchie non era possibile esportare ed importare la rubrica tramite file, mentre per il calendario conviene leggere questo articolo

Questo è l'elenco degli articoli di questa categoria:

Android senza servizi Google: Usare Android senza i servizi Google
K-9 Mail: Client di posta elettronica per Android
Tint Browser: Browser alternativo per Android
F-Droid: Market alternativo per Android
Calendario Android: Usare il calendario su Android